Da Instagram…

Da Instagram…

View this post on Instagram

🇮🇹 ciao amici! Oggi vi racconto di un grande vino proveniente da un terroir eccezionale ❣ 👉 siamo in Basilicata dove @cantina.giornisnc cantina a conduzione familiare, coltiva questo Cabernet Sauvignon 🍇 nel Parco Nazionale dell’Appennino lucano, ad 850 metri e sotto le montagne di Pignola su un terreno leggermente argilloso, aria pulita, sorgenti, clima nordico e sole del sud. 🌞 👁 + 👃 + 👅 = di grande eleganza e struttura, rosso rubino al calice. Si apre all’olfattiva con ricordi di ciliegia scura, di mora e di mirtilli, seguiti da richiami al cioccolato fondente e al sottobosco. Completano il naso gradevoli sentori speziati e vanigliati. Il sorso è vellutato e perfettamente equilibrato, caratterizzato da una bellissima trama tannica e da una lunghissima finitura. ⌛2015, barriques di rovere francese in per circa 24 mesi seguiti da 6 mesi in bottiglia 💯 🇬🇧 Hello friends! Today I tell you about a great wine from an exceptional terroir ❣ 👉 we are in Basilicata where @cantina.giornisnc family-run winery, cultivates this Cabernet Sauvignon 🍇 in the Appennino Lucano National Park, at 850 meters and under the mountains of Pignola on a slightly clayey soil, clean air, springs, northern climate and southern sun. 🌞 👁 + 👃 + 👅 = of great elegance and structure, ruby ​​red with a glass. It opens to smell with flavors of dark cherry, blackberry and blueberries, followed by hints of dark chocolate and undergrowth. The nose is completed by pleasant spicy and vanilla scents. The taste is velvety and perfectly balanced, characterized by a beautiful tannic texture and a very long finish. ⌛ 2015, French oak barrels in for about 24 months followed by 6 months in the bottle 💯 . #basilicata #terroir #sud #cabernet #cabernetsauvignon #peppetronio

A post shared by 🍷Peppetronio WineBlog ® (@peppetronio) on

View this post on Instagram

@cantina.giornisnc è un’azienda vinicola della Basilicata che dimora nel Parco nazionale dell’Appennino Lucano, nella tranquilla e incontaminata area montana di PIGNOLA. L’azienda nasce nel 1987 con l’intento di realizzare il sogno di un nonno appassionato di vino rosso che ha investito negli anni tutte le sue energie per preservare e tramandare i doni della terra da padre in figlio. Nicola Maria Patrone, nipote suo omonimo, ha accettato la sfida e mantenuto la promessa fatta al nonno.Tradizione familiare, passione e determinazione sono sopravvissute per 3 GENERAZIONI rappresentando il punto di forza per continuare a dedicarsi alla terra e ai suoi grappoli di uva, dapprima investendo su vitigni a bacca nera quale il Cabernet Sauvignon e successivamente su vitigni a bacca bianca, quali lo Chardonnay ed il Sauvignon.In Basilicata,a 800 mt s.l.m. ne sono UNICI produttori.Seguite la loro pagina Instagram😁👍 • Il Vino di cui vi parlo oggi é il PETRUCCO Chardonnay 2017 che ho degustato con @coravin all' aperitivo. Giallo paglierino intenso,al naso crosta di pane,banana,agrumi e mela renetta. In bocca é delicato,di bella beva grazie anche alla sua vena acidula. Bottiglia che mi é piaciuta e bella anche l'etichetta!Cassetta di legno curata con chiusura in ceralacca elegantissima! • Nelle storie in evidenza trovate come sempre tutti gli altri scatti. • #winelover conoscete questa Cantina? • 🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻 📸 by @metphotoart Follow & Use #winepositive 🍷+ @fabioalisei @papasalvezza #papàsalvezza 🔺️🔺️🔺️🔺️🔺️🔺️🔺️🔺️🔺️🔺️🔺️🔺️🔺️🔺️🔺️

A post shared by Wine Positive 🍷+ (@winepositive) on

No Comments

Post A Comment